CRONOLOGIA
RICERCA RAPIDA
Tipo:
 
Rom set:

Berzerk (set 2) - Gioco MAME

237
berzerk1
Berzerk (set 2)
1
Gioco
current
11
0
  Torna alla ricerca
  Condividi la pagina usando questo link:
CONDIVIDI QUESTA PAGINA

GIOCO SISTEMA CHD BIOS DEVICE PARENT CLONE MECHANICAL SCREENLESS

Dati principali
Romset e nome:
berzerk1 Berzerk (set 2)
Nome semplificato:
Berzerk
Produttore:
Stern Electronics
Anno:
Genere:
Labirinto
Categoria:
Labirinto / Sparatutto Piccolo
Serie:
Sorgente driver:
Lingua:
Inglese
Giochi simili:
Input / Controlli
Giocatori:
Fino a 2 giocatori (singolo, 2 alternati)
Controlli:
Joystick 8 direzioni
Pulsanti / tasti:
Coins:
Cabinet:
Upright
Free-play:
Non supportato
Classifiche
Voto medio:
AntoPISA BestGame:
-
MASH All-Time:
-
Video
Schermo:
256x224@59,637405 Hz, CRT 15kHz
Orientamento:
Orizzontale
Scorrimento:
Non indicato
Colori:
-
CPU:
Zilog Z80
Audio
Canali:
Chips audio:
Exidy SFX, SSi TSI S14001A, Speaker
Romset
Prima release:
Mame 0.29 del 20-ott-1997
Ultima release:
Mame 0.215 del 30-ott-2019
Clone di:
berzerk Berzerk (revision RC31A)
Bios:
Non richiesto
Usa rom di:
-
Sample:
-
Rom set vecchio:
Nessuno
Rom set nuovo:
berzerkb Berzerk (revision RC28)
Files
Dump:
GOOD
Stato emulazione
Complessivo:
BUONO
Emulazione:
Buono
Grafica:
Buono
Colore:
Buono
Suono:
Buono
Cocktail:
Buono
Protezione:
Buono
Salvataggio:
Supportato
Dati aggiuntivi
  • History
  • Info
  • Score
  • PCB
  • Comandi
  • Init
  • Driver
  • XML
  • Informazioni fornite da © Alexis Bousiges
    Berzerk © 1980 Stern Electronics.

    Il giocatore controlla un 'Umanoide' di colore verde per il giocatore 1 e viola per il 2. Il giocatore deve districarsi in vari labirinti in cui deve fronteggiare un massimo di undici robot che gli sparano con un raggio laser. L'umanoide muore se viene colpito dal laser, se si scontra con un robot, se va a sbattere contro i muri del labirinto, o se viene toccato dal suo rivale: 'Evil Otto'.

    Per avanzare nel gioco, il giocatore deve attraversare le varie stanze verso una porta che si trova in uno dei muri opposti. Ogni robot distrutto vale 50 punti. Anche se si può avanzare al seguente schema senza far fuori tutti i robot, distruggendoli tutti si ottiene un bonus in punti per labirinto (dieci punti per ogni robot). Il gioco ha 64.000 labirinti, ed ogni livello è progettato per essere più difficile di quello già finito.

    DATI TECNICI
    Il cabinato di Berzerk fu il primo, di una serie della Stern, ad avere un sistema brevettato a cassetto che permetteva l'accesso alla scheda del gioco dal davanti. Aveva grafiche sulle fiancate piuttosto semplici dipinte in soli due colori, ma compensate da incredibili illustrazioni in stile fumetto del pannello di controllo e della cornice del monitor. Il marquee è solamente il logo 'Berzerk', e sembra un qualcosa fatto al liceo durante una lezione di aerografo.

    Berzerk è tecnicamente un gioco monocromatico. Utilizza una speciale scheda di "sovrapposizione di colore" per aggiungere il colore alle grafiche del gioco prima che arrivino sul monitor. Un effetto di questo metodo è che se cammini molto vicino al muro, la sezione di muro verra'? colorata del tuo colore.
    Berzerk, come altre macchine, comunemente quelle che hanno usato 'samples' ( come Star Wars, Paperboy e Gauntlet della Atari) hanno il parlato codificato con LPC e un sintetizzatore vocale dedicato. Cosi' il parlato tecnicamente codifica dati per questo sintetizzatore vocale, contrariamente a come si fa più semplicemente ora, con campioni di audio digitalizzato riprodotti tramite DAC.

    Processore Principale: Z80
    Chip Audio: Custom tone generator, custom LPC speech synthesis chip

    Controllo: Joystick a 8 direzioni
    Pulsanti: 1 (FUOCO)

    CURIOSITÀ
    Pubblicato nel Ottobre 1980.

    Alan McNeil, un impiegato dell' Universal Research Laboratories (una divisione della Stern Electronics), si sogno' una volta di un videogioco in bianco e nero in cui si dovevano combattere dei robot. Questo sogno, che aveva molte similitudini con il gioco BASIC 'Robots' ('Daleks' In Inghilterra), era la base per Berzerk. L'idea del gioco in bianco e nero venne abbandonata nel momento in cui venne pubblicato prima, nello stesso anno, il videogioco a colori "Defender", che ebbe grosso successo. A quel punto Stern decise di usare una sovrapposizione di colori per Berzerk. Venne fatta una rapida conversione e tutte le versioni, tranne le primissime, vennero distribuite con un monitor CRT a colori. Il gioco venne testato con successo sul mercato in un bar di Chicago prima del lancio generale.

    Il titolo di questo gioco viene da una serie di libri chiamata "The Berzerker Stories" di Fred Saberhagen. È un racconto dove i robot impazziscono e uccidono tutti.
    Berzerk è il primo gioco in cui si devono uccidere i robot ma il suo punto di forza per le vendite è stato il parlato reale.

    Tony Miller dice: " Il parlato è stato fatto usando la codifica LPC che credo sia stata inventata da T.I. sebbene ricordi che abbiamo utilizzato un chip ' National Speech'. Il parlato e la memoria erano molto costosi all'epoca, quindi non abbiamo semplicemente digitalizzato suoni per poi farli uscire attraverso un DAC.
    Ricordo che per avere la compressione fatta il costo si aggirava a 1000 $ a parola, dunque abbiamo cercato di ottenere un vocabolario limitato che potesse essere riutilizzato e riorganizzato il più possibile. C'era un tipo a Silicon Gulch che faceva questo per vivere - cosi' è anche possibile fare soldi parlando monotono.

    L'artista Richard D. James, usando l'alter ego Caustic Window ha usato il sample della frase 'Humanoid must not escape' preso dal gioco nella sua canzone che ha anche lo stesso titolo.
    Dall'album 'Caustic Window Compilation'.

    Berzerk è stato anche il primo gioco a tentare un po' di commedia sullo schermo - i robot nemici spesso cadono vittime di una sfortuna incredibile, sparandosi a vicenda o scontrandosi contro i muri ed esplodendo nel tentativo di ucciderti. Se riesci a lasciare una stanza senza ucciderli tutti, i sopravvissuti ti prenderanno in giro con le loro voci da "Speak and Spell" e diranno: "Chicken - fight like a robot!" ("Codardo - combatti come un robot!"). Okay, non è il massimo della comicita'?, ma anche Bob Monkhouse ha dovuto iniziare da zero. Qualche volta, quando scappi come detto prima, si sentira' pronunciare? solo "Chicken".

    'Evil Otto' è chiamato cosi' da 'Dave Otto', che lavorava per il gruppo di costruzione arcade di Dave Nutting come direttore di ricerca e sviluppo, quando ci lavorava Alan McNeil. 'Evil Otto' può essere considerato uno dei più spaventosi cattivi dei videogiochi di tutti i tempi. Vuole impedire, anche passando attraverso i muri, che il giocatore si impigrisca in una stanza. Assomiglia ad uno "smile" che rimbalza, ed è stato chiamato da alcuni "la Palla da Basket malvagia".

    Berzerk è stato il primo videogioco di successo della Stern. È stato fatto sia in versione cabinato verticale (circa 37.500 unita'?) che cocktail (circa 1.200 unita'?). Berzerk ha sofferto un po' nelle vendite a causa delle frequenti rotture del suo grandissimo joystick ottico a 8 direzioni. Sono stati annullati circa 4.200 ordini dai distributori e dagli operatori le cui macchine erano spesso spente a causa del joystick. Stern distribui' gratuitamente dei joystick con contatti a lamine WICO ai vari operatori dopo aver avuto cosi' tanti guai con quelli ottici, ma questo continuo' a danneggiare le vendite.

    Berzerk è noto per un particolare raccapricciante, è stato il primo gioco a essere incolpato per la morte di un giocatore. Nel Gennaio 1981, Jeff Dailey fu' la prima persona a morire giocando ad un videogioco: aveva 19 anni ed ebbe un forte attacco di cuore subito dopo aver giocato al suo gioco preferito. Il suo punteggio fu 16,660 (ottimo punteggio ma agghiacciante per ovvi motivi). Un altra nota terribile, nell'ottobre 1982 presso la 'Friar Tuck Game Room' a Calumet City nell'Illinois: un 18enne, Peter Burkowski, una persona sana, ne' ubriaca ne' drogata, scrisse le sue iniziali sulla top ten di Berzerk due volte in quindici minuti. Pochi secondi dopo svenne e mori' di un attacco di cuore.

    Nel numero 47 di Retrogamer, Alan McNeil tratto' queste leggende. Ha una prospettiva differente: "...un giocatore mori' davvero giocando al gioco. (Alan confuta che ne siano morti due). "Il povero ragazzo era obeso e dovette correre per le scale per giocare", spiega Alan. "Narra la leggenda che abbia raggiunto il punteggio più alto e poi sia morto, ma il proprietario della sala giochi disse che non fini' il gioco - rimase senza fiato dal momento in cui arrivo' al momento in cui cadde. La leggenda è molto meglio della realta': l'eccitazione di giocare ad un gioco che uccide un giocatore dopo aver raggiunto il punteggio più alto...".

    Steve Wagner detiene il record ufficiale per questo gioco, settato su "Fast Bullets" ("proiettili veloci"), con 350.340 punti, relizzati il 12 Marzo 2009.
    Phil Younger detiene il record ufficiale per questo gioco, settato su "Slow Bullets" ("proiettili lenti"), con 304.570 punti, realizzati il 12 Agosto 2007.

    Una unita'? di Berzerk appare nel film del 1982 "Tron" e nel film del 1983 "Joysticks" ('Porci con le Ragazze')
    Una unita'? di Berzerk compare nel video musicale degli ZZ Top per la canzone 'Legs'.
    Milton Bradley (MB) ha rilasciato nel 1983 un gioco da tavolo basato sul videogame in questione.
    'Can You Survive the Frenzied Attack of the Robot Army?' (Puoi sopravvivere all'attacco frenetico dell'esercito dei robot?). In questa versione 2 giocatori si fronteggiano. Uno controlla l'Umanoide e l'altro guida Evil Otto e i robot. I giocatori si alternano i ruoli per un massimo di 3 round o fino a quando sono stati distrutti 3 volte mentre giocano come Umanoide. Le vite dell'Umanoide sono rappresentate da fiches posizionate di fronte al giocatore. Ogni volta che il giocatore viene distrutto perde una fiche. Una volta che il giocatore Umanoide perde 3 fiches, non potra' più controllare l'Umanoide fino alla fine della partita. L'obiettivo del gioco è distruggere più robot dell'avversario mentre si controlla l'Umanoide.

    Berzerk ispiro' una canzone di Buckner and Garcia chiamata "Goin' Berzerk" pubblicata sull'album 'Pac-Man Fever'. Questo il testo completo!:
    Humanoid - This is you.
    You can move in eight directions.
    Once you start you're never done.
    You can go from room to room
    You can crawl or you can run.
    You can wander through the maze.
    It's a wonderland at night
    You can stop and aim your gun when
    there's a robot in your sights.
    Robots - The various colored robots.
    I think Ìm going berzerk.
    I think Ìm losing my mind.
    Ìm getting lost in the shuffle.
    It happens every time.
    I think Ìm going berzerk.
    Would you like to come to?
    I can't stop now - Ìm addicted!
    Ìm berzerk over you.
    Evil Otto - The bouncing smiley face.
    If we fight this thing together
    there's a chance that we might win.
    Now here comes Evil Otto
    push the fire buttons in.
    Ìm sure he's crazy too because
    he's bouncing off the floor.
    There's no way to destroy him,
    let him bounce right out the door.
    Nel 1988 Brian Dougans dei Future Sound of London, nel brano acid house 'Stakker Humanoid' usa il campionamento delle parole (aggiungendo un effetto distorto e con un tono leggermente inferiore) 'Humanoid' e 'Intruder Alert!' prese dal videogioco.

    AGGIORNAMENTI
    Sono state pubblicate due diverse versioni del gioco. A mano a mano che il punteggio del giocatore aumenta, i colori dei robot nemici cambiano, ed i robot possono avere più proiettili contemporaneamente sullo schermo (quando raggiungono il limite devono aspettare che uno dei loro colpi esploda; il limite si applica ai robot come gruppo, e non singolarmente). Nella versione originale, la sequenza è questa:
    • Robot gialli che non sparano
    • Robot rossi che sparano un colpo
    • Robot azzurri che sparano due colpi

    Dopo i 5.000 punti, Evil Otto raddoppia la sua velocita'?, muovendosi alla stessa velocita'? del giocatore finchè ci sono robot sullo schermo, ed al doppio se tutti i robot sono stati distrutti.

    Nella versione rivista, che ebbe la maggior produzione delle due, la scala dei colori è più lunga ed include robot viola, verdi e azzurri. In questa versione, la sequenza dei robot sali' fino a 5 con i proiettili a velocita'? normale, per passare poi a quelli con i proiettili veloci, partendo da uno veloce fino ad un massimo di sette. Dopo i 20.000 punti i robot restano azzurri e possono avere fino a sette proiettili veloci per il resto del gioco. Per bilanciare l'aumento di pericolosita'? dei robot in questa versione, la velocita'? di Evil Otto rimane normale (meta'? o uguale a quella del giocatore) per tutti i livelli.

    PUNTEGGI
    Ottieni 50 punti ogni volta che distruggi un robot. Non importa se li distruggi personalmente o se vengono distrutti in altro modo.

    Ottieni un bonus uguale a 10 volte il numero di robot in un labirinto, se li sconfiggi tutti. Per esempio, se hai distrutto tutti e 7 i robot in un labirinto, allora il tuo bonus diverrebbero 10 X 7 cioe' 70 punti.

    CONSIGLI E TRUCCHI
    • Ecco la successione dei livelli nella versione aggiornata:

    Punti - Colore Robot - Colpi Sparati
    0-260 - Giallo - 0
    260-1.200 - Rosso - 1
    1200-3000 - Azzurro - 2
    3000-4500 - Verde - 3
    4500-6000 - Viola - 4
    6000-8000 - Giallo - 5
    8000-10000 - Bianco - Un colpo veloce (velocita'? 2x)
    10000-12000 - Azzurro - Due colpi veloci

    Questo schema di colori ora si ripete. A circa 20.000 punti i robot restano azzurri. A partire dai 10.000 punti, Berzerk diventa prevalentemente un gioco di fortuna. Se ti trovi in un labirinto aperto con molti robot, non c'è molto da fare.

    • Quando inizi il gioco, il tuo uomo verra'? posizionato a destra o a sinistra dell'entrata. Fronteggerai ovunque da 1 a 12 robot. Accertati velocemente dove ti trovi e distruggi i nemici più vicini. I primi 3 set di robot sono facili. È quando iniziano a spararti più di 3 colpi o i super spari che le cose possono diventare difficili.
    • Ricorda, il tuo uomo è più lungo di quanto non sia largo; usa cio' a tuo vantaggio. Cerca sempre di uscire dal labirinto tramite le uscite a destra o a sinistra cosi' da presentare un profilo più piccolo per il labirinto successivo. Se entri dal basso verso l'alto, presenti un obiettivo più grande. Ovviamente, non c'è difesa contro l'essere messo di fianco ad un robot.
    • C'e' un ritardo di 1-2 secondi dopo essere entrato in un labirinto prima che i robot vengano verso di te. Usa cio' a tuo vantaggio.
    • Non puoi correre e sparare contemporaneamente in questo gioco. Devi fermarti e sparare. Usa il joystick per mirare e premi il pulsante FUOCO. Il tuo omino dovrebbe muoversi un po' in quella direzione quindi non cercare di sparare ai robot a bruciapelo o lo distruggerai mentre lui ti vaporizza.
    • Quando entri nei round successivi, la fortuna sara'? più un fattore che un'abilita'?. Questo è specialmente vero quando i robot stanno sparando super colpi verso di te (questi spari viaggiano due volte la velocita'? degli spari normali).
    • Evil Otto (la faccia felice rimbalzante) apparira'? da dove il tuo personaggio è entrato. L'apparizione di Evil Otto è riferita direttamente a quanti robot hai all'inizio. Minore sara'? il loro numero, maggiore sara'? la velocita'? con cui Evil Otto apparira'?. Evil Otto non può essere distrutto.
    • Poiche' i robot vengono attirati da te "come le mosche", tenderanno ad ammucchiarsi ed a scontrarsi uno contro l'altro. Il miglior modo di eliminare i robot, è di fermarsi al sicuro dietro un muro e lasciare che si sparino e si scontrino tra di loro. Anche la palla (Evil Otto) li uccidera'?. Puoi ignorare alcuni dei robot del labirinto e lasciare che Otto li uccida per te. Otto segue la tua posizione come i robot, per cui quando arriva nello schermo, guidalo su e giu' contro qualsiasi robot rimasto, prima di uscire.
    • Se i robot non riescono a colpirti con il laser, cercheranno ancora di uccidere il tuo personaggio tentando di correrti incontro.
    • I muri nel labirinto sono mortali. Se il tuo omino corre contro un muro, viene vaporizzato. Il muro si illuminera'? se il tuo omino c'è troppo vicino.
    • Se tu ed un robot siete in linea e vi sparate, i vostri colpi si annulleranno. Nei livelli successivi, questo potrebbe rivelarsi mortale se essi avranno una potenza di fuoco maggiore.
    • Un interessante sotterfugio: C'e' uno spazio di un pixel tra la testa del tuo uomo e le spalle. Il gioco non lo registra come esistente cosi' se lo sparo di un robot passa attraverso quello spazio, il tuo omino non muore.
    • I robot camminano sempre davanti a te fino a che non ti trovi nella loro linea di fuoco; poi loro si fermeranno per sparare. Ci sono otto direzioni verso cui possono sparare. L'unico modo per sopravvivere ai livelli più alti (10,000 punti+) è quello di imparare i punti ciechi dei robot. Se ti trovi nel punto cieco di un robot, egli si mette in posa per spararti ma non c'è nessuna minaccia, e cosi' puoi concentrarti contro gli altri. I colpi angolati non sono quasi mai necessari. È molto difficile colpire un robot con un colpo angolato. Quando spari, il tuo uomo smette di muoversi; quando non può muoversi, tu diventi vulnerabile. Fai il conto dei colpi e non perdere tempo con angoli a meno che non ti trovi nei primi livelli dove puoi fare pratica.
    • Poiche' i robot sono più bassi di te, cerca di evitare i robot, lungo il bordo inferiore dello schermo. Nel tempo in cui tu ti abbasserai abbastanza per sparargli, loro avranno gia'? sparato. Di contro, se "sali" verso i robot dal basso, puoi sparare ai loro piedi e riabbassarti prima che il loro colpo ti raggiunga.
    • Poiche' il tuo uomo è molto più lungo che largo, è molto facile evitare colpi dall'alto e dal basso. Elimina prima i robot ai tuoi lati.
    • Se sporgi abbastanza la testa da dietro un muro per sparare, i robot dall'altro lato non possono sparare a te. Colpiranno solo il muro. Usa SEMPRE questa tattica per uccidere la maggior parte dei robot nel labirinto. Quando sei nella posizione giusta, semplicemente tieni premuto il pulsante di fuoco. Questo fara'? in modo che il personaggio non si muova. Puoi avvicinarti ai muri mortali senza paura di andarci a sbattere addosso. Sparando su o giu' il trucco non funziona. Se c'è un muro tra te ed il robot sopra, corri a destra e inizia a sparare in alto appena oltre il muro. Se sei fortunato, il robot camminera'? contro il tuo proiettile prima ancora di riuscire a sparare. Data la grafica, se un robot è sopra di te, si fermera'? in una posizione direttamente in linea con i tuoi colpi, e sparerete l'uno ai colpi dell'altro. Nei primi livelli potete sopraffare il robot sparando più di lui, ma più tardi i robot si potenzieranno, e arriverete ad un punto morto. Per sconfiggerlo, sparate in su ed immediatamente camminate a destra e lui camminera'? contro il tuo proiettile.
    • I robot sono programmati per evitare collisioni dentro i lati dei muri mortali, ma essi non possono scoprire l'inizio o la fine di un muro. Se un robot è sotto la fine di un muro, tu puoi andare in alto e direzionarlo verso la fine del muro.
    • Nei livelli avanzati, tutta l'azione reale ha luogo nei primi due o tre secondi del livello. Se sopravvivi ai primi colpi dei robot, sei a posto con il labirinto. Quando un nuovo labirinto arriva sullo schermo, sei molto vulnerabile. Spesso sei nella linea di fuoco di cinque robot. Poiche' il nuovo labirinto scorre sullo schermo, puoi vederlo prima che arrivino i robot. Usa questo tempo per decidere da che parte correre. Prevedi che ci sia un robot in ogni "stanza" o "slargo". Spara per primo ai robot di fronte a te, e quindi vai verso la loro posizione. Correndo avanti, uscirai dalla linea di fuoco dei robot sopra e sotto, ed anche dai pericolosi colpi diagonali. Quando sei fuori dalla loro linea di fuoco, puoi rientrarci selettivamente per sparargli. Vai verso una barriera sicura più in fretta possibile ed aspetta che i robot si muovano in posizioni facili.

    SERIE
    • Berzerk (1980)
    • Frenzy (1982)

    STAFF
    Progettato e programmato da: Alan McNeil.

    CONVERSIONI
    • Console:

    GCE Vectrex (1982)
    Atari 2600 (1982)
    Atari 5200 (1983)
    DynaVision [BR] (198?; Berzerk)
    Emerson Arcadia (Escape)

    • Computer:

    Tandy Color Computer (1981, "Berserk")
    Tandy Color Computer (1981, "Robot Battle")
    Tandy Color Computer (1982, "Android Attack")
    Tandy Color Computer (1982, "Haywire")
    Tandy Color Computer (198?, "Monster Maze")
    PC [Booter] (1983, "Robot War", parte della raccolta "Friendlyware PC Arcade")
    Microtan 65 (1984)

    • Altri:

    Videogioco portatile VFD (1982) di Coleco: Sfortunatamente, questo gioco non è mai stato pubblicato.

    • RISORSE -

    F.A.Q. di Kevin Butler A.K.A. War Doc

    FONTI
    Rom del gioco.
    Immagini del cabinato.
    F.A.Q. by Kevin Butler A.K.A. War Doc
    Informazioni fornite da Contribuisci alla traduzione da
  • Informazioni fornite da
    Informazioni fornite da / © Copyright by Fujix
  • Informazioni fornite da
  • Informazioni fornite da
  • Informazioni fornite da Fabricio Coroquer, tratto dal lavoro di
  • Informazioni fornite da Contruibisci da
  • Informazioni fornite da
  • Informazioni fornite da
Dip switch:
Cheats:
Porte:
Dispositivi (rif):

Se noti qualche errore o inesattezza, segnalalo tramite

Dati aggiornati al 31 ottobre 2019


Proposta nome
Il nome semplificato è il nome del gioco senza parentesi quadre o altri simboli, ne indicazioni relative al set o al bios.
Nome:
E-mail:
(facoltativo)
Rimozione immagine
Stai proponendo di rimuovere questa immagine dal sito.
Indica di seguito il motivo della richiesta e verrà valutata
appena possibile.

Motivo:
E-mail:
(facoltativo)
Segnalazione risorsa
E' possibile segnalare link di approfondimento, immagini, video o altri url relativi a questo gioco.
Compilare attentamente i campi sotto in modo tale da ridurre al minimo il tempo necessario per l'integrazione di queste informazioni nella pagina.
Link:
Tipo risorsa:
Titolo:
Note:
E-mail:
(facoltativo)
Informazioni inizializzazione gioco (gameinit)
Questi dati servono per risolvere eventuali problemi di avvio del gioco in Mame. Il testo indicato verrà spedito al sito ProgettoSnaps per essere controllato ed integrato con quello esistente.
Gli aggiornamenti sono schedulati su base mensile quindi salvo casi particolari potresti non vedere subito i cambiamenti.
Romset:
berzerk1
Titolo:
Berzerk
Testo:
E-mail:
(facoltativo)
Invia segnalazione
Segnala questo gioco ad un amico, eventualmente corredato da una nota aggiuntiva.
Gioco:
Berzerk (set 2)
Destinatario:
Note:
Mittente:
Crea una nuova lista
Puoi creare una nuova lista personale, visibile solo a te, che consentirà di raggruppare, visualizzare o fare altre operazioni sui tuoi giochi preferiti.
Titolo:
Note:
 

Puoi creare una lista usando un file già presente. In questo caso indicalo qui sotto.

Importa da:
Trascina qui un file
XXXXXXXX
Formato:
Esporta su file
E' possibile esportare la lista dei giochi su file in modo da poter essere utilizzata da programmi esterni

Titolo:
Formato:
Emulatore:
Path giochi:
Path immagini:
Versione:
 
Questa opzione aggiunge le rom collegate (es. parent per i giochi cloni) e tutti i bios o device necessari per ottenere un set funzionante
Altre opzioni
 

 

 

 

 

 

NOTA: Se il file non viene scaricato, assicurati di disattivare il blocco popup per questo sito nelle impostazioni del browser